subscribe: Posts | Comments | Email

Noto: sulla proposta d’una nuova fontana alla Flora.

0 comments
Noto: sulla proposta d’una nuova fontana alla Flora.

 

 

mi permetto di inviarti queste mie brevi note per il tuo giornale on line affinché si squarci quell’opprimente bolla d’indifferenza e disinvolte polemiche che spesso accompagnano le riqualificazioni e recupero di aree che, per quanto piccole, non è possibile trascurare per il loro impatto di ristrutturazione delle opere pubbliche a Noto. Aderisco per questo al chiaro richiamo popolare di contribuire al sostegno dell’ingegno netino con la riflessione prima dell’azione. Tali mi sono sembrati i solleciti avvisi del Sindaco Corrado Bonfanti alla Città che, al pregio di dare informazione pubblica, tacitamente offre alla valutazione dei cittadini i propri intenti operativi.

Foto tratta dall’invito del Sindaco di Noto nel suo spazio in Facebook.

Il mio suggerimento, va ben oltre la progettazione di un spazio estetico isolato e di una sterile contrapposizione: vuole, al contrario, ricondurre il simbolo della fontana al valore delle tradizioni spirituali e religiose affinché quello spazio, la Flora di Noto, non diventi ancor più isolato e distaccato da chi al contrario, come turisti e cittadini, dovrebbe trarne beneficio. Ancor prima dell’esteriorità, la fontana dovrebbe riconquistare il suo originario motivo di serena passeggiata, di attrazione gioviale, di spazio in sicurezza per i giochi dei bambini e soddisfare il bisogno materiale di dissetarsi, oltre al beneficio spirituale di rinfrescarsi e chissà, forse nel momento del riposo, tradurne i significati simbolici che l’acqua, la sua fonte e il numero delle palme possono ispirare alla religiosità della Diocesi.

La fontana e la sua estetica espressiva, qualunque forma dovesse assumere nel suo impianto secondo il sentire del proponente, è simbolo dell’acqua con un proprio carattere di sorgente portatrice di vita e di rigenerazione. La sua collocazione, pertanto, non può che essere accessibile da ogni sua parte, in specie in spazi pubblici o giardini, per consentire a chi vi si accosta un punto di raccolta e d’incontro.

Foto tratta dall’invito del Sindaco di Noto nel suo spazio in Facebook.

Per i bambini è flusso di gioia che si rinnova, di frescura e poterla toccare con le mani esprime ricerca di purezza sentimentale. È talmente forte questo simbolo che nel Genesi (1,2) vi aleggia il soffio di Dio sulla superficie delle acque. Nei suoi pressi, sia in forma scultorea e soprattutto in forma vegetale, l’albero di palma rappresenta la fonte della giovinezza. È albero della vita e costituisce anche un luogo di riparo dal sole. Le aiuole, che possiamo vedere nella proposta in foto, separano e allontanano le persone dal contatto diretto con la fonte. La fontana a mio avviso non prevede spazi sufficienti attorno alla vasca e alcun punto di riposo o di sosta a sedere temporanea tra l’ombra delle palme.

La fontana, oltre ai zampilli al suo interno, potrebbe costituirsi sul muretto di contenimento di un canale per lo scorrimento con getti d’acqua riversanti nelle vasca, ma capaci di consentire – fuori da pericoli di annegamento ad adulti e piccoli – il contatto diretto con l’acqua. Sono certo che accoglierai la presente quale contributo per la sintesi di un’opera che, per la sua precipua rivitalizzazione, non potrà non essere motivo di adeguate riflessioni da parte di tutti gli operatori e osservatori.

Con la stima di sempre, ti porgo cordiali saluti.

                   Noto, 03 Luglio 2019 – Nuzzo Monello

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *