subscribe: Posts | Comments | Email

Noto: la Mostra ” Arcaica” di Giuseppe Livio.

0 comments
Noto: la Mostra ” Arcaica” di Giuseppe Livio.

A Noto la Mostra ” Arcaica” di Giuseppe Livio

di Carmela Grasso

GIUSEPPE LIVIO nasce a Catania il 3 dicembre del 1975. Dopo aver frequentato il Liceo Artistico si iscrive all’Accademia di Belle Arti della stessa città dove si laurea in scultura nel 1998. In particolare, la vicinanza in questi anni con Antonio Brancato, suo docente, lo porta ad una collaborazione artistica per la realizzazione di un importante monumento bronzeo per il comune etneo di San Giovanni La Punta. Livio parla di quegli anni come di un periodo ricco di stimolanti sollecitazioni artistiche, con particolare riguardo all’acquisizione delle diverse tecniche incisorie e dell’antico mestiere di stampa. Di quel periodo preziose le conoscenze con diversi artisti tra cui Gianbecchina, Salvatore Incorpora, Sebastiano Milluzzo, Elio Romano.arcaica-museo-civico-noto

Nel 1994 apre il suo studio pensatoio a Catania, nel quale realizza opere scultoree, pittoriche e calcografiche. Rapito dalla forza della materia, accetta svariate committenze che lo portano alla realizzazione di sculture in legno e in terracotta. Numerose le sue partecipazioni a mostre collettive e personali. Negli anni tra il 1990 e il 1997 matura la sua idea di pittura intesa come un fatto assolutamente privato ma con esiti pubblici e condivisi, una forma di esibita intimità, sentendo forte l’esigenza di sconfinare al di là della compostezza di un accademico formalismo per ritrovarsi nel segno libero e sporco di forme espressioniste, che ben raccontano il suo percorso artistico di quel periodo e che sfociano in una serie di ritratti emblematici in cui la forza del segno e il vigore del colore non ammettono compromessi conciliatori nei confronti della società circostante.

Il 1997 rappresenta un anno importante: il viaggio lavoro a Salisburgo gli consente di affinare le tecniche del restauro scultoreo e di acquisire nel contempo la conoscenza di nuove culture, intrise dei colori di paesaggi e degli odori di materiali unici, che stimolano la sua innata curiosità rispetto a tutto ciò che è nuovo e significante e che vengono tradotti in una serie copiosa di opere. Il 1999 segna un periodo d’ombra per chi, come lui, è abituato a negare il rigore delle regole e la prigionia dei confinamenti. È l’anno del Servizio di Leva obbligatorio, nel quale la negazione della libertà del proprio tempo spingono la sua mano alla straripante produzione di una serie di volti costantemente accentati di tristezza e segnati d’arroganza.giuseppe-livio-nel-suo-studio-2-ph-oriana-tabacco-lgt

Nel 2001 il conseguimento dell’abilitazione all’insegnamento per Disegno e Storia dell’Arte lo porta ad Istanbul. La permanenza nella grande città “porta d’oriente”, unitamente a numerosi viaggi in Cappadocia e in altri luoghi della Turchia, lo porta a vivere situazioni contrastanti e diversissime. Il richiamo ad Istanbul è evidente nelle opere espressioniste di quel periodo, in cui la narrazione segnica acquista una valenza laicamente “mistica”, ovvero rispondente allo stupore dello sguardo dell’uomo occidentale rispetto a riti, rituali, colori e odori appartenenti ad una nuova cultura. In antitesi al chiasso della metropoli la Cappadocia, con il suo silenzio ed isolamento dal tempo, suggerisce l’esito quasi monocromo dalle tinte polverose e terrose di tante sue opere. Dal 2002 è definitivamente in Italia e fino al 2005 insegna Storia dell’Arte in vari licei della Lombardia con un’attività pittorica che conosce la ricchezza di temi che riguardano la cronaca contemporanea. Dal 2006 è docente di Storia dell’Arte tra Catania e Roma.

giuseppe-livio-nel-suo-studio-1-ph-oriana-tabacco-lgt Dal 2008, l’incontro con Giuseppe e Antonio Vitale lo vede protagonista di un’intensa attività espositiva in importanti mostre personali tra cui ricordiamo quelle alla Galleria d’Arte Moderna “Le Ciminiere” di Catania, alla Cripta del Duomo Antico del Castello di Milazzo, alle Ex Carceri del Castello di Lipari, al Monastero di San Benedetto e Santa Chiara di Licodia Eubea e alla Galleria SPAZIOVITALE in di Catania. Possono altresì annoverarsi partecipazioni significative a manifestazioni artistico-culturali come “La Notte della Cultura” di Salina o la prima edizione di “Le Vele Nere” di Lipari. Viene inoltre nominato coordinatore artistico per una sezione di scultura del progetto “La Porta della Bellezza” di Librino a Catania e coordinatore artistico per una sezione di pittura per quanto riguarda il progetto “La Grande Madre” per il Policlinico di Catania. Una sua grande opera calcografica ad unica scena di rappresentazione stampata su sedici fogli di carta a mano dal titolo “Svelando i profumi della sua immagine” lo vede partecipare al “Rito della luce” voluto da Antonio Presti per la città di Catania.giuseppe-livio-arcaica_05-carboncino-su-carta-2018-lgt

Nel giugno del 2014 viene organizzata una sua mostra personale, a cura di Francesco Lucifora, presso il Palazzo della Cultura della città di Catania che riscuote grande successo di pubblico e il plauso di numerosi addetti ai lavori. Significativa nella narrazione della mostra è la presentazione, tra l’altro, di opere realizzate con tecnica calcografica a secco su carta fatta a mano. Ad ottobre dello stesso anno è presente presso Art Market Budapest, mentre a dicembre una sua grandissima installazione, dal titolo “Forte Nota”, lo vede protagonista del “Rito della luce” 2014. In questo periodo sono numerosi i contatti con alcune gallerie di Parigi con le quali iniziano delle collaborazioni. Un’arte tormentata e frenetica quella di Giuseppe Livio, senz’altro non indifferente al rumore della vita, non solo propria, che però, dalla fine del 2011, conosce in pittura un periodo di dolcezza e introspezione mai così intensamente frequentata. È il suo ciclo della “Leggerezza”. Una memorabile carrellata d’umanità, un metaforico coro dei sentimenti dell’uomo ad ogni latitudine e di ogni tempo. Sue opere sono presenti in importanti collezioni pubbliche e private tra cui ricordiamo, dal 2016, l’inserimento nella Collezione Permanente d’Arte Contemporanea della Galleria Regionale di Palazzo Bellomo di Siracusa presso gli spazi di “Sant’Agostino Contemporanea – SAC”.

Oggi vive tra Catania e l’Isola di Vulcano dove coltiva la sua passione per l’arte, realizzando pitture e sculture in cui si riflettono le caratteristiche del nostro tempo. La curiosità e la sperimentazione sono le sue instancabili compagne di viaggio.

giuseppe-livio-arcaica_06-carboncino-su-carta-2018-lgt

giuseppe-livio-arcaica_02-carboncino-su-carta-2018

 MOSTRE, REALIZZAZIONI, COLLABORAZIONI:

1994

-       Messaggio di primavera. Mostra collettiva. Galleria “La Vite”, Catania

-       Restauro del Cristo in cartapesta. Chiesa Santa Rita, Catania

1995

-       Restauro Trono ligneo del settecento. Chiesa Santa Rita, Catania

1996

-       Restauro edificio settecentesco. Salisburgo [Austria]

1997

-       I colori dello sport, Universiadi. Mostra collettiva. Chiesa di San Nicolò La Rena, Catania

1998

-       Segni sulla carta. Mostra collettiva. Comune di Piedimonte Etneo [Catania]

-       L’arte dell’incisione. Mostra collettiva. Castello di San Marco Calatabiano [Catania]

1999

-       Collabora col maestro Antonio Bancato alla realizzazione di una scultura in bronzo per la piazza centrale del Comune di San Giovanni La Punta [Catania]

2000

-       Realizzazione di un Fregio in bronzo per Autoreparto del Comando della Marina di Augusta [Siracusa]

-       Etna in scena 2000. Realizzazione bassorilievo in terracotta. Villa Comunale di Zafferana Etnea [Catania]

2001

-       Partecipa in collaborazione con lo studio Vaccaielli, al restauro di oggetti per il Museo Diocesano di Catania

2007

-       1996-2006. Mostra personale. FIDAPA di Misterbianco [Catania]

-       Tra forma e colore, a cura di Andrea Dipré. Mostra collettiva. Roma

2008

-       IO. Mostra personale. Teatro Comunale di Misterbianco [Catania]

-       L’arte totale, a cura di Andrea Dipré. Mostra personale. “Magazzini Sonori”, Catania

-       A volte l’urlo serve, a cura di Giuseppina Radice. Mostra personale. “Cantine Privitera”, Gravina di Catania [Catania]

2009

-       Caro Pan - decima edizione, a cura di Giuseppina Radice. Mostra collettiva. A.C. SPAZIOVITALEin, Catania

-       Giuseppe Livio – Giuseppe Lombardo, a cura di Elisa Mandarà. Mostra bi-personale. “Cantine Privitera”, Gravina di Catania [Catania]

2011

-       SPEAKER’S CORNER, a cura di Alessandro Fangano. Mostra collettiva. “Vecchia Dogana”, Catania

-       Firenze degli Iblei, a cura di Salvatore Paolo Garufi. Premio Militello. Mostra personale. Auditorium San Domenico, Militello in Val di Catania [Catania]

2012

-       Tempoquattroquarti, a cura di Giuseppina Radice. Evento inserito nel ciclo Nomadie di Antonio Vitale per Etnafest Arte 2012. Mostra personale. Galleria d’Arte Moderna “Le Ciminiere”, Catania

-       Diversi mai uguali, a cura di Antonio Vitale. Mostra collettiva. A.C. SPAZIOVITALEin, Catania

2013

-       L’ininterrotto punto, a cura di Antonio Vitale. Mostra collettiva. A.C. SPAZIOVITALEin, Catania

-       Invasioni Rubate Evasioni, a cura di Antonio Vitale. Mostra personale. Cripta del Duomo Antico del Castello di Milazzo [Messina]

-       Invasioni Rubate Evasioni, a cura di Antonio Vitale. Mostra personale. “Notte della Cultura”, Santa Marina Salina [Messina]

-       Invasioni Rubate Evasioni, a cura di Antonio Vitale. Mostra personale. Ex Monastero di San Benedetto e Santa Chiara, Licodia Eubea [Catania]

-       Invasioni Rubate Evasioni, a cura di Antonio Vitale. Mostra personale. Castello di Lipari – Ex Carceri [Messina]

-       Invasioni Rubate Evasioni, a cura di Antonio Vitale. Mostra personale. A.C. SPAZIOVITALEin, Catania

-       ICONE… immagini dal contemporaneo, a cura di Antonio Vitale. Mostra collettiva. A.C. SPAZIOVITALEin, Catania

-       IL RITO DELLA LUCE – solstizio d’inverno, di Antonio Presti. Evento artistico-culturale. Liceo Enrico Boggio Lera, Catania

2014

-       Invasioni Rubate Evasioni, a cura di Antonio Vitale. Mostra personale. Galleria BIN 11, Torino

-       Invasioni Rubate Evasioni, a cura di Antonio Vitale. Mostra personale. Atelier Giorgi, Torino

-       Fertilità visive, a cura di Diego Gulizia. Mostra collettiva. Palazzo Moncada, Caltanissetta

-       Perfect Volcano, a cura di Francesco Lucifora. Mostra personale. Palazzo della Cultura, Catania

-       Art Factory04. Fiera d’arte moderna e contemporanea. Complesso fieristico «Le Ciminiere», Catania

-       Art Market Budapest, a cura di Daniela Arionte. Mostra collettiva. Budapest [Ungheria]

-       IL RITO DELLA LUCE – solstizio d’inverno, di Antonio Presti. Evento artistico-culturale. Istituto Amerigo Vespucci, Catania

2015

-       Oscar Mondadori. Inserimento su catalogo «50 anni di Oscar»

-       Uova d’autore, a cura di Marella Ferrera. Mostra collettiva. MF Museum&Fashion, Catania

-       Sguardi d’autore, a cura di Giorgio Grasso. Mostra collettiva. Scuderie Villa Borromeo d’Adda di Arcore, Monza

2016

-       XIII edizione premio OpenArt 2016. Mostra collettiva. Teatro dei Dioscuri al Quirinale, Roma

-       L’Arma dell’arte contro la violenza, a cura di Antonio Vitale. Mostra collettiva promossa ed organizzata dall’Arma dei Carabinieri. «Sala Caravaggio» della Soprintendenza BB.CC.AA. di Siracusa

-       Urgere Urgere Urgere, a cura di Antonio Vitale. Mostra collettiva. A.C. SPAZIOVITALEin, Catania

-       La Collezione. Collezione permanente d’arte contemporanea della Galleria Regionale di Palazzo Bellomo, a cura di Ornella Fazzina, Giovanna Susan e Antonio Vitale. Progetto museografico di Francesco Piazza. SAC – Sant’ Agostino Contemporanea, Siracusa

-       Travisibile, a cura di Francesco Piazza e Antonio Vitale. Mostra collettiva . A.C. SPAZIOVITALEin, Catania

2017

-       Imago Mundi, Luciano Benetton Collection. Art collection. Cantieri Culturali alla Zisa, Palermo

-       Carta, a cura di Antonio Vitale. Mostra collettiva. A.C. SPAZIOVITALEin, Catania

-       In Principio, a cura di Antonio Vitale. Mostra personale. A.C. SPAZIOVITALEin, Catania

-       Eccetera, a cura di Antonio Vitale. Mostra collettiva. A.C. SPAZIOVITALEin, Catania

-       2Days – Al di là del Gesto, un’immagine a confronto, a cura di Antonio Vitale. Rassegna d’arte contemporanea. Sala Erborèa – Borghetto Europa, Catania

-       Mare Tra, a cura di Antonio Vitale. Mostra personale. Evento artistico-culturale de “La Notte della Cultura VII edizione”. Centro Studi – Salina, Isole Eolie [Messina]

-       Mare Tra, a cura di Antonio Vitale. Mostra personale. Hotel Garden – Vulcano, Isole Eolie [Messina]

-       Art in Law – Personale di Giuseppe Livio, a cura di Gianfranco Molino. In collaborazione con la Fondazione Antonio Presti e Fiumara d’Arte. Catania

 SI SONO OCCUPATI DELLA SUA OPERA:

Daniela Arionte, Lella Battiato, Giuseppe Condorelli, Giacomo Alessandro Fangano, Marella Ferrera, Salvatore Paolo Garufi, Danila Giaquinta, Giorgio Grasso, Diego Gulizia, Antonio Iacona, Francesco Lucifora, Elisa Mandarà, Rosalba Mazza, Luciano Mirone, Gianfranco Molino, Gianluca Morabito, Delia Parrinello, Francesco Piazza, Antonio Presti, Giuseppina Radice, Antonio Vitale, Giuseppe Vitale.

Leave a Reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>