subscribe: Posts | Comments | Email

Noto: finanziato il restauro dell’organo della Chiesa di S. Francesco all’Immacolata.

0 comments
Noto: finanziato il restauro dell’organo della Chiesa di S. Francesco all’Immacolata.

noto-dallalto

L’ON.PROF. VINCENZO VINCIULLO: FINANZIATO IL RESTAURO DELL’ORGANO

NELLA CHIESA DELLA PARROCCHIA SAN FRANCESCO ALL’IMMACOLATA DI NOTO.

Noto: l’organo di S. Francesco del 1892,     ancor oggi riposto in magazzino, è stato   costruito dallo stesso Artista modicano    Michele Polizzi, autore di quello  del SS. Crocifisso (1898) di questa foto.

Noto: l’organo di S. Francesco del 1892, ancor oggi riposto in magazzino, è stato costruito dallo stesso Artista modicano Michele Polizzi, autore di quello del SS. Crocifisso (1898) di questa foto.

ASTI, 24 agosto 2018 La notizia, diffusa dall’on.le  prof. Vincenzo Vinciullo, con cui apprendiamo che l’Assessorato Regionale dei Beni Culturali ha emanato il Decreto che “…autorizza il pagamento di 50.000 euro quale anticipo del 50% del contributo concesso per l’esercizio finanziario 2017, cioè nella scorsa Legislatura, in favore della Parrocchia San Francesco d’Assisi all’Immacolata di Noto.”, ci conforta pensando a quanta inutile e faticosa storia sia stata necessaria far passare sotto gli ignavi ponti delle tantissime legislature siciliane!copertina-immacolata-noto

   << Come si ricorderà – ci comunica l’amico Vincenzo Vinciullo – nella Finanziaria 2017 era stato approvato un mio emendamento con il quale erano stati stanziati, dopo anni, 1 milione di euro destinati al restauro degli organi antichi di particolare pregio e valore.

   Fra le Parrocchie della provincia di Siracusa che avevano presentato domanda, e quindi erano stati inseriti nella graduatoria utile, vi era anche la Parrocchia San Francesco d’Assisi all’Immacolata di Noto e, di conseguenza, era stato emanato il provvedimento che riconosceva il diritto all’anticipazione del 50% del contributo, in attesa che l’organo – ha concluso Vinciullo - venga consegnato alla pubblica fruizione e, quindi, possa la Regione concedere la rimanente parte del contributo che darà la possibilità ai Netini e ai turisti di poter apprezzare questo strumento di straordinario valore…>> realizzato dalla Ditta  Michele Polizzi nel 1892/93, e sulla cui altrettanta storia travagliata di ben due organi il Lettore potrà leggere da un mio volumetto in calce alla presente.

   Necessario, però, il nostro più sincero ringraziamento all’on.le prof. V. Vinciullo per la sua quotidiana politica militante e del tutto disinteressata anche in questo settore: cosa non del tutto e di tutti, oggi, possibile elogiare: pur non avendo avuto egli i risultati  amministrativi che, da tanto tempo, merita e meriterebbe di più!

     Asti,  24 Agosto 2018                                             Biagio Iacono

Leave a Reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>