subscribe: Posts | Comments | Email

Nuzzo Monello ricorda Bruno Ragonese.

0 comments
Nuzzo Monello ricorda Bruno Ragonese.

Il mio Amico Bruno Ragonese

di Nuzzo Monello

Pubblichiamo con piacere e immutata commozionelo stralcio del discorso pronunziato l’11 febbraio 2006 presso la Riserva Naturale Oasi di Vendicari (Case Cittadella) dal prof. Nuzzo Monello per la ricorrenza del 2° anniversario della scomparsa di Bruno Ragonese, riproposto dallo stesso prof. Monello in occasione della Presentazione del suo libro “Antologia” nella Sala Consiliare del Palazzo di Città di Avola il 24 giugno 2017 (ndr). 

Logo efs

[…]   L’uomo della società industriale guarderà all’ambiente naturale come ad un bene mai prima così intensamente desiderato. E ciò perché l’uomo, soddisfatti i bisogni primari e secondari, e oppresso da un ritmo di lavoro alienante in ambiente inquinato e guastato, per ritemprarsi cercherà i luoghi della sua infanzia primordiale. (Sen. Giuseppe Medici).

Ora tutto appare meno compromesso – Vendicari e Cava Grande, due realtà di incomparabile estro naturale quale eredità patrimoniale della zona Sud. Rimane da avviare l’istituzione del parco archeologico naturale del Monte Alveria. Sicché ogni percorso del comprensorio potrà illuminarsi ed irradiare i canoni estetici della bellezza. Rispetto della natura perché rispettando i suoi rigori vitali l’uomo superi l’egoismo dell’interesse materiale e viva del contro valore della bellezza.

Devo, ancora una volta, all’impegno di uomini come il Dott. Alfredo Petralia – Docente – Dipartimento Biologia Animale c/o L’Università di Catania e del Dott. Corrado Bianca – Segretario Regionale – Ente Fauna Siciliana, l’opportunità di essere presente ad un’occasione che per mia scelta non avrei privilegiato.

Motivo il pudore che non mi ha più fatto avvicinare a Vendicari, luogo di fate, d’orgoglio, che l’animo di Bruno non potrà mai più nascondere alla storia, in faccia alla sterilità di uomini che non hanno saputo riconoscere degnamente un suo figlio che ne ha venerato i luoghi e ne ha in essi costruito un “tempio” destinato al “rispetto” delle cose, della natura, della vita, anche quando dalla terra veniva minacciato, a volte distrutto, dal mare sovrabbondava di ricchezza e speranza. Vendicari rappresenta la sconfitta dell’insipienza, soltanto la vostra presenza può dare il giusto senso a quanto un uomo è riuscito a salvare dall’inettitudine, ai miei occhi apparite come argonauti, sapienti presenze in un luogo, e in un tempo che soltanto la magia, dell’umano immaginario, ha saputo condurre alla realtà. Le mie parole, la mia solitaria testimonianza di fatti e persone, mi fa riabbassare la testa dinanzi alla terra che ho sempre rispettato, ma che non ho mai osato amare, non sono stato capace di andare oltre il rispetto, forse per Bruno è appropriato dire che non soltanto ha rispettato i luoghi ma li ha amati come solo può amare chi riesce a comprendere e percepire il più piccolo palpito vitale.

Dire grazie a Bruno mi sa di banale, ma rievocare la sincera amicizia mi onora. Chi vi parla non è soltanto l’amico di Bruno Ragonese, è chi ha compreso il carattere della sua ricerca; i fini più intimi, più disinteressati e nello stesso tempo diamantini nel senso della durezza, della lucentezza, della trasparenza e delle sfaccettature.

La bellezza di una generosità rigorosaNon vi aspettate da me un approccio naturalistico, perché meglio del mio contributo è stato fatto e sarà attuato. A me basta godere del bello in tutte le sue forme, non di meno della bellezza del sentimento. L’amicizia non è forse sinonimo di bellezza?

Ci vedevamo oramai molto raramente e nell’ultima occasione che avemmo di incontrarci mi lasciò un messaggio su cui ancor oggi mi soffermo per comprenderne il significato: “sono stato male, ho subìto un’operazione dalla quale sono uscito tra la vita e la morte, oggi non ho più paure”.

Nuzzo Monello

NOTA BENE : la recensione di cui sopra è tratta dal n° 3  di GRIFONE,

BIMESTRALE DELL’ENTE FAUNA SICILIANA del 30 Giugno 2017, pag.7, a cura di Corrado Bianca.

Leave a Reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>