subscribe: Posts | Comments | Email

Proposte per l’adeguamento e la prevenzione antisismica in Val di Noto.

Commenti disabilitati su Proposte per l’adeguamento e la prevenzione antisismica in Val di Noto.
Proposte per l’adeguamento e la  prevenzione antisismica in Val di Noto.

 Proposte per l’adeguamento e la  prevenzione antisismica in Val di Noto .

 NUOVA GIUNTA e CHIESA IMMACOLATA 055 Dopo la manifestazione  di solidarietà espressa dalla Federazione Nazionale dei  Verdi per i tragici avvenimenti sismici in Italia Centrale, riteniamo, ora,  doveroso ed opportuno, come Federaz.  prov. di Siracusa,  fare delle proposte per rimedi e soluzioni possibili, compatibili e sostenibili, poiché il nostro territorio si trova purtroppo in  una zona ad alto rischio sismico, come è documentato da numerosi istituti di geofisica. 

Dopo il terremoto del 13 dicembre 1990, su proposta dell’allora Ministro della Protezione Civile, fu varata una legge, la famosa 433/91 in cui furono stanziati 3.900 miliardi di lire per l’adeguamento antisismico di edifici pubblici (ospedali, scuole, carceri, chiese, i manufatti del grande patrimonio architettonico del Val di Noto,  luoghi pubblici d’incontro, insomma  per mettere in sicurezza strutture chiuse dove si radunano molte persone per motivi diversi) ed edifici  privati.

Le procedure erano semplici e veloci,  responsabilizzavano direttamente le autorità del territorio nel pieno rispetto  delle autonomie locali per quanto riguardava gli edifici pubblici,  i cittadini ed i tecnici da essi incaricati per gli edifici privati. Questa legge ha funzionato molto bene e numerosi istituti religiosi e civili oltre che famiglie e cittadini  ne hanno tratto beneficio in Val di Noto.

Sarebbe opportuno, a nostro avviso, riproporre una nuova legge, sulla falsariga della precedente per le procedure, ma  incentrata,  questa volta, sull’adeguamento, la prevenzione antisismica ed il consolidamento dei manufatti.   I fondi economici necessari per la nuova legge si potrebbero avere elevando la percentuale della tassazione sulle rendite delle transazioni a brevissimo termine (Tobin Tax) e recuperando l’evasione fiscale nel gioco d’azzardo. Proponiamo, altresì,  che le altre due  leggi  (fortemente volute, a suo tempo,  dai Verdi, introdotte dal Governo Prodi e poi riprese dai tutti i Governi successivi a conferma della loro validità)  che danno la possibilità di detrarre dalla dichiarazione dei redditi, per le  ristrutturazioni,  il 50% delle spese sostenute e ben il 65% per l’adeguamento antisismico, siano  rese obbligatorie per gli interventi in modo da evitare il lavoro in nero, l’evasione fiscale e contribuire a far decollare la cultura della manutenzione e della prevenzione.

Siracusa, 1 settembre  2016   (giornata mondiale per la cura del Creato o della Natura che è la stessa cosa) 

Per la Federazione Prov. dei Verdi  di Siracusa:

 Giuseppe Patti (Coord. Città di Siracusa e consigl. nazionale)- Paolo Pantano  (portavoce della Federaz. prov.)

 

Comments are closed.