subscribe: Posts | Comments | Email

Noto: lezione di legalità di Rita Borsellino al “Matteo Raeli”.

Commenti disabilitati su Noto: lezione di legalità di Rita Borsellino al “Matteo Raeli”.
Noto: lezione di legalità di Rita Borsellino al “Matteo Raeli”.

Grande lezione di legalità di Rita Borsellino

presso l’Aula Magna dell’Istituto “Matteo Raeli”

Riceviamo con ritardo, ma pubblichiamo per dar continuità ad un avvenimento preannunciato.(NdD)

SONY DSCIl 3 febbraio 2015, gli alunni dell’CAeT (Geometri) e dell’Istituto Professionale (IPSIA) “Matteo Raeli” di Noto, nell’aula magna della propria scuola, hanno fruito di una grande lezione di legalità. Alla presenza  del Dirigente Scolastico Dott. Concetto Veneziano, delle personalità istituzionali, il Prefetto Dott. Armando Gradone, il Provveditore Vicario agli studi Dott.ssa Corradina Liotta,  l’Assessore alla Cultura del Comune di Noto, Dott.ssa Cettina Raudino, il Presidente del Consiglio Comunale dott. Corrado Figura e degli esponenti delle forze dell’ordine, ovvero Arma dei Carabinieri, Polizia di Stato e Guardia di Finanza, gli studenti hanno partecipato all’incontro con Rita Borsellino. All’inizio dell’incontro, i presenti hanno condiviso con emozione, attraverso il grande schermo dell’aula magna, alla cerimonia del Giuramento del nuovo Presidente della Repubblica Sergio Mattarella, altro grande siciliano e testimone della lotta alla mafia.

Dopo i brevi saluti del Dirigente Scolastico le autorità presenti hanno rivolto agli studenti messaggi molto chiari ed efficaci sui temi della legalità e della educazione alla cittadinanza. Gli interventi sono stati seguiti dagli alunni con grande attenzione, ma le parole di Rita Borsellino, che ha parlato delle cause e della diffusione della criminalità, con semplicità e modestia, hanno toccato il cuore di tutti.

Durante l’incontro è stato presentato il progetto “Alla ricerca del Fresco profumo di libertà”  curato dalla prof.ssa Delli Rocili coadiuvata da alcuni docenti degli indirizzi IPSIA e CAeT. Nella realizzazione del progetto gli alunni hanno affrontato non solo il tema generico delle mafie, ma anche i problemi più specifici legati al territorio e all’indirizzo di studi frequentato. Hanno effettuato sopralluoghi su tutto il territorio netino, rilevando discariche abusive, immobili sequestrati perché abusivi, lavori edili effettuati in sicurezza…

Segni di positività e di apertura alla legalità si sono riscontrati nella possibile futura fruizione dell’edificio in corso di costruzione sito in Marina di Noto, chiamato Centro Pio la Torre in seguito alla confisca dello stesso alla mafia. La prosecuzione del progetto, auspicata dalle Istituzioni, ma soprattutto voluta dagli alunni, vedrà un prossimo ritorno in città di Rita Borsellino, nel segno della continuità del dialogo e alla presenza di un maggior numero di studenti dell’ Istituto di Istruzione Superiore “M. Raeli”.

Comments are closed.