subscribe: Posts | Comments | Email

Siracusa: 240° Anniversario della Guardia di Finanza.

0 comments
Siracusa: 240° Anniversario della Guardia di Finanza.

GUARDIA DI FINANZA: COMANDO PROVINCIALE SIRACUSA

IMG_3551__

Si è appena conclusa, all’interno della caserma M.A.V.M. Ten. Alfredo Lombardi, alla presenza del Comandante Provinciale, Colonnello Antonino Spampinato, la celebrazione del 240° anniversario della fondazione della Guardia di Finanza che di fatto ricorre il 21 giugno.

Nel corso della cerimonia, che ha avuto carattere interno, alla quale hanno preso parte una rappresentanza di finanzieri in servizio alla sede di Siracusa, data lettura del messaggio del Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano e dell’Ordine del Giorno del Comandante Generale del Corpo – Gen. C.A. Saverio Capolupo, il Comandante Provinciale ha tenuto un breve discorso dopo il quale sono state consegnate ricompense di ordine morale concesse dal Comandante Regionale Sicilia, Gen. Div. Ignazio Gibilaro a coloro che si sono distinti nell’attività operative.

IMG_3526__

Per il 2014 le linee programmatiche sono state orientate verso:

  il consolidamento e rafforzamento della lotta all’evasione ed all’elusione fiscale, attraverso un mirato programma dell’attività di verifica e controllo nonché  all’economia sommersa, nella sua duplice forma del sommerso “d’azienda” e “di lavoro”;   l’intensificazione del contrasto degli illeciti in materia di spesa pubblica; ed ancora:  il rafforzamento dell’attività di prevenzione e repressione della criminalità economico-finanziaria e dei traffici illeciti;   la tutela del mercato dei beni e servizi.

In attuazione di quanto evidenziato, il Comando Provinciale, nei primi 5 mesi, ha impiegato le risorse nei seguenti settori:

SEGMENTO ENTRATE

Significativi sono stati i risultati conseguiti nella lotta all’evasione fiscale, con l’esecuzione di 410 interventi (verifiche e controlli) condotti nei confronti di professionisti ed imprese.

L’attività del Corpo ha permesso, infatti, di rilevare, nel campo dell’imposizione diretta, ricavi non dichiarati per circa 47 milioni di €.  nonché di individuare ritenute operate e non versate (denaro trattenuto sulla retribuzione del lavoratore e non versato allo Stato) per oltre 250 mila di €..

Inoltre, anche attraverso l’adozione di consolidati iter investigativi, è stato possibile individuare 24 evasori totali e 1 evasore paratotale che hanno sottratto a tassazione una base imponibile di oltre 43 milioni di €., nonché di denunciare all’Autorità Giudiziaria 28 imprenditori responsabili di frodi e reati fiscali.

Nei confronti di 13 imprenditori sono state eseguiti, per i reati tributari,  sequestri, per equivalente, consistenti in 9 immobili, 28.499 mq di terreni, 3 autoveicoli nonché 485.000,00 € fra quote societarie, depositi bancari e titoli nazionali.

Ha, altresì, individuato 15 lavoratori completamente “in nero”, impiegati da 12 datori di lavoro, nei cui confronti sono state applicate sanzioni per un totale di 84.272,00 €.

Nel campo dell’imposizione indiretta, sono state rilevate violazioni per circa 13 milioni di €. di I.V.A..

Supera il 50% la percentuale delle violazioni constatate nei controlli effettuati nei confronti di coloro che hanno l’obbligo del rilascio degli scontrini e delle ricevute fiscali. Sono state inoltrate 32 proposte di sospensione dell’attività per reiterate violazioni all’emissione dello scontrino o ricevuta fiscale e sono state eseguiti 26 provvedimenti di chiusura.

Su strada sono stati eseguiti 1.006 controlli, di cui 885 su ogni tipo di veicolo commerciale utilizzato per il trasporto delle merci e 121 per rilevamenti sugli indici di capacità contributiva.

SEGMENTO USCITE

Nel comparto “spesa pubblica” i reparti del Corpo hanno constatato e segnalato alle Autorità giudiziarie penali e contabili nonché agli altri Organi competenti, le seguenti violazioni:

  • Finanziamenti comunitari: €. 1.075.000,00 con 11 soggetti denunciati; 
  • Finanziamenti nazionali: €. 84.840,00 con 11 soggetti verbalizzati di cui 2 denunciati; 
  • Finanziamenti regionali: €. 226.000,00 con 13 soggetti denunciati; 
  • Prestazioni sociali agevolate: €. 2.833 per 34 controlli, con 19 soggetti denunciati; 
  • Ticket sanitari: €. 29.955 per 155 controlli, con 322 soggetti denunciati, di cui 44 medici.

 SEGMENTO CRIMINALITA’ ECONOMICO-FINANZIARIA

 L’attività è stata rivolta:

al contrasto alla “ripulitura” dei capitali illeciti nei tessuti economici e finanziaria, attraverso l’approfondimento delle segnalazioni delle operazioni sospette e l’esecuzione di ispezioni e controlli antiriciclaggio;

all’aggressione ad ogni forma di ricchezza riconducibili, direttamente o indirettamente, a contesti delinquenziali mediante l’esecuzione di accertamenti patrimoniali con gli strumenti previsti dalla normativa antimafia. 

In tale contesto, i reparti del Corpo hanno effettuato:

 contrasto al riciclaggio: sono stati eseguiti 6 interventi e segnalate 7 persone per  trasferimento di contanti senza avvalersi di intermediari abilitati; in un altro intervento sono state segnalate 2 persone, responsabili pro-tempore di agenzia di banca, per aver omesso le segnalazioni “per operazioni sospette”;

contrasto all’usura: 1 intervento con 2 persone denunciate a piede libero;

 SEGMENTO ALTRI TRAFFICI ILLECITI

 Sono stati conseguiti significativi risultati, nei seguenti comparti operativi:

Stupefacenti: 62 interventi effettuati, 10 persone arrestate e 8 denunciate a piede libero per detenzione e spaccio; 43 assuntori segnalati al Prefetto; sequestrati 2.863 grammi di hashish e marijuana, 43 grammi di cocaina ed eroina e 3.000.000 di piante e semi di canapa indiana;

Giochi e scommesse: effettuati n. 18 interventi; sono stati denunziati a piede libero 28 soggetti. Sequestrati 19 apparecchi automatici da intrattenimento (video-games, video-poker, slot-machines etc.), 34 personal-computer, 7 televisori e oltre 6.000,00 €;

Ricettazione: effettuati n. 14 interventi; sono stati denunziati a piede libero 14 soggetti. Sequestrati Kg. 1.199 di rame, attrezzatura varia (motori a scoppio, motopompe, contenitori per prodotti petroliferi, ferramenta e minuteria);

Monopoli e Tabacchi: 6 interventi effettuati, nel corso dei quali sono stati verbalizzati 6 soggetti, di cui 5 denunciati all’A.G. e 1 arrestato e sequestrati 226 Kg. di tabacco lavorato sia estero che nazionale.

SEGMENTO MERCATO DEI BENI E SERVIZI

L’impegno del Corpo, per proteggere i consumatori e le regole del mercato, è stato determinante anche nella lotta alla contraffazione, alla pirateria, al falso made in Italy ed alla commercializzazione di prodotti non sicuri o dannosi per la salute; si è proceduto al contrasto di diverse manifestazioni di illegalità e ciò al fine di arginare canali di alimentazione della criminalità economica, debellare “sacche” di evasione fiscale e di lavoro irregolare e tutelare, appunto, il made in Italy.

I risultati sono stati in materia di:

  • Pirateria Fonografica, Audiovisiva ed Informatica: 10 gli interventi eseguiti; verbalizzati 12 soggetti di cui 10 denunciati all’A.G.; sequestrati n. 2.681 tra CD, DVD, programmi software ed altre apparecchiature per la riproduzione illegale; 
  • Marchi contraffatti e sicurezza prodotti: 24 gli interventi eseguiti con la denuncia di 24 soggetti all’A.G.; sequestrati n. 1.192 fra capi d’abbigliamento, calzature e accessori, quali occhiali, cinture e borse, orologi recanti marche di note “griffes”, nonché di n. 1.835 fra profumi, cosmetici vari ed oggetti di bigiotteria, per un totale di 37.250,00 €. 

Il servizio di pubblica utilità “117” continua a prestare alla cittadinanza un contatto e una comunicazione immediata, idonei a fornire un valido ausilio per il controllo e la tutela del territorio e del cittadino stesso.

In questi mesi, solo per lo specifico comparto, sono state impiegate 604 pattuglie.

Notevole è stato, inoltre, l’impegno dei finanzieri siracusani nel contrasto all’immigrazione clandestina,  in assoluta sinergia con le altre Forze di polizia e la Procura della Repubblica.

Ad oggi sono stati effettuati  54 interventi per un totale di 23.983 migranti e arrestate 87 persone. 

RICOMPENSE MORALI 

ENCOMIO SEMPLICE concesso ad appartenenti alla Compagnia di Siracusa con la seguente motivazione:

“““ Avviavano ed eseguivano pregevolmente una complessa attività di polizia tributaria nei confronti di una società metalmeccanica che consentiva di constatare oltre 14 milioni di euro nel settore delle Imposte Dirette e circa 4 milioni di euro in quello dell’I.V.A., nonché di accertare nr. 59 lavoratori “in nero”. Provincia di Siracusa, luglio 2012 – giugno 2013 ”””.

ENCOMIO SEMPLICE concesso ad appartenenti alla Compagnia di Augusta con la seguente motivazione:

“““ Fornivano pregevole e qualificato apporto personale nell’esecuzione di una complessa ed articolata indagine di polizia giudiziaria e tributaria che si concludeva con l’accertamento di 85 lavoratori “in nero”, 49 irregolari e con la denuncia di 4 persone, oltre a rilievi in materia di Imposte Dirette per 13,6 milioni di euro ed in materia di I.V.A per circa 6 milioni. Provincia di Siracusa, ottobre 2012 – ottobre 2013 ”””.

ENCOMIO SEMPLICE concesso ad appartenenti delle Compagnie di Siracusa ed Agusta, delle Tenenze di Noto, Lentini e Priolo-Melilli e della Brigata di Pachino con la seguente motivazione:

“““ Fornivano pregevole contributo nell’attuazione di un efficace ed articolato dispositivo di contrasto all’immigrazione clandestina via mare nel territorio della provincia siracusana che, oltre a garantire l’ordine e la sicurezza pubblica, permetteva di fronteggiare 83 sbarchi e consentiva l’individuazione ed identificazione di 11.420 migranti, pervenendo, altresì, all’arresto di 32 cosiddetti “scafisti”. Provincia di Siracusa, luglio – ottobre 2013 ”””.

ENCOMIO SEMPLICE concesso ad appartenente alla Tenenza di Lentini con la seguente motivazione:

“““ Libero dal servizio, evidenziando coraggio, alto senso civico e spirito d’iniziativa, accorgendosi che all’interno di una giostra un adolescente era stato colto da malore, accedeva all’interno del gioco ancora in movimento e, dopo aver liberato il giovane, gli prestava le prime provvidenziali cure, consentendogli di riprendere i sensi, scongiurando ben più gravi conseguenze derivanti dal malore patito. L’azione intrapresa, salvava una giovane vita. Carlentini (SR), 19 ottobre 2013 ”””.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *