subscribe: Posts | Comments | Email

Siracusa: sulla vicenda Soprintendenza!

Commenti disabilitati su Siracusa: sulla vicenda Soprintendenza!
Siracusa: sulla vicenda Soprintendenza!

Siracusa: sulla vicenda Soprintendenza!

epipoli-CRW7247m

TESTO PETIZIONE1

 Basile – Micali comunicato Legambiente Regionale (2)

 Interveniamo sulla vicenda che sta interessando la Soprintendenza di Siracusa. E’ ormai noto che l’ex soprintendente Orazio Micali, rimosso dall’incarico alla fine del 2013, nell’ambito del riassetto del Dipartimento regionale dei Beni culturali, dovrà essere reintegrato in qualità di soprintendente a Siracusa a seguito di un’ordinanza del giudice del lavoro di Siracusa. La rimozione del soprintendente era stata salutata con sollievo dalle più importanti Associazioni ambientaliste e culturali di Siracusa che, qualche mese prima, nell’ottobre 2013, hanno inviato al Presidente Rosario Crocetta una lettera con la quale chiedevano la revoca dell’incarico ad Orazio Michali per gravi irregolarità e ritardi inspiegabili nell’iter di approvazione del Piano paesaggistico e di istituzione del Parco archeologico di Siracusa (http://www.studiolegalegiuliano.eu/index.php?option=com_content&view=article&id=462%3Agruppo-di-associazioni-e-la-circoscrizione-neapolis-chiedono-la-revoca-del-soprintendente&catid=1%3Anews&Itemid=15&lang=it).

In un comunicato stampa del 18 giugno scorso (che si allega alla presente) il Comitato regionale siciliano di Legambiente denunciava che purtroppo Orazio Micali, il 22 aprile scorso, è stato anche condannato per i reati 323 e 479 (abuso d’ufficio e falso ideologico). Condanna incompatibile con la possibilità di ricoprire ruoli dirigenziali all’interno della pubblica amministrazione, anche se si tratta di una sentenza di primo grado. Da qualche mese alla direzione della soprintendenza è stata nominata Beatrice Basile che in poco tempo è riuscita a rimettere in moto le attività dell’istituzione e a ristabilire un clima di sereno scambio e collaborazione sia in Soprintendenza che nei rapporti con la città. Il primo importante risultato di questo lavoro è stata la perimetrazione del parco archeologico di Siracusa, decretata con atto dell’Assessore Sgarlata il 3 aprile scorso. Perché si giunga ad una soluzione politica di questa vicenda, soluzione che garantisca continuità nella direzione della soprintendenza, come Associazioni culturali e ambientaliste di Siracusa, il 13 giugno scorso, abbiamo lanciato una petizione nazionale http://www.sos-siracusa.org/petizioni/1/10/13-06-2014/sos-soprintendenza-siracusa.html che in pochi giorni ha raccolto oltre 670 firme.

Tra le adesioni più autorevoli citiamo: Vezio De Lucia: Urbanista, presidente dell’Associazione Ranuccio Bianchi Bandinelli; Dieter Mertens, archeologo, già direttore dell’Istituto Archeologico Germanico di Roma, maggiore studioso contemporaneo del sistema delle Mura Dionigiane; Vincenzo Cabianca, urbanista, professore emerito dell’Università degli Studi di Palermo, coautore del secondo PRG di Siracusa; Alberto Ferlenga, professore ordinario di composizione architettonica e urbana, Università IUAV Venezia; Francesco Collotti, professore associato di composizione architettonica e urbana, Università degli Studi di Firenze; Vittorio Cogliati Dezza, presidente nazionale di Legambiente; Mirella Stampa Barracco, Fondazione Napoli Novantanove; Michele Liistro, co-progettista PRG di Siracusa e Piano particolareggiato centro storico di Ortigia, già docente di Urbanistica presso la facoltà di Architettura della Sapienza e di Roma TRE; Giliola Nocera, americanista Università studi Catania;Teresa Cannarozzo, professore ordinario di Urbanistica, Università degli Studi di Palermo; Tomaso Montanari, professore associato di Storia dell’arte moderna, Università degli studi di Napoli ‘Federico II’; Fausto Carmelo Nigrelli , professore ordinario di Tecnica e pianificazione urbanistica, Università di Catania; Adam Asmundo , responsabile analisi economiche RES, Istituto di Ricerca Economia e Società in Sicilia; Paola Pelagatti , accademica dei Lincei, già Soprintendente alle Antichità per la Sicilia Orientale e ordinario di archeologia presso l’Università della Tuscia, Viterbo; Malcolm Bell , docente presso l’Università della Virginia, U.S.A., e direttore della Missione Americana di scavo a Morgantina; Michel Gras , accademico dei Lincei, già Direttore dell’Ecole Francaise de Rome; Clemente Marconi , docente di archeologia presso l’Institut of Fines Arts, New York University; Sophie Bouffier , professeur d’Histoire grecque occidentale l’Université Aix – Marseille; Marc Griesheimer , professeur d’Histoire romaine Université Aix-Marseille; Emanuele Greco, ordinario di Archeologia Classica all’Università L’Orientale di Napoli, Direttore della Scuola Archeologica Italiana di Atene; Umberto De Martino , presidente Circolo fratelli Rosselli, già professore ordinario di urbanistica Università La Sapienza di Roma; Anna Maria Bietti Sestieri , professore emerito Università del Salento cattedra di Protostoria Europea, accademico dei Lincei; Adriano La Regina , presidente Istituto Nazionale di Archeologia e Storia dell’Arte, già Soprintendente ai Beni Archeologici di Roma; Henri Treziny , directeur de recherche CNRS, Centre Camille Jullian, Aix-Marseille Universitè; Pier Giovanni Guzzo , già Soprintendente archeologo per la Puglia, l’Emilia Romagna, Pompei; Istituto per gli studi storici CosenzaHenri Duday , Direct.Rech.ém. CNRS Bordeaux-France.

Nelle prossime ore anche il Coordinamento SOS Siracusa, che organizza circa 50 associazioni culturali e ambientaliste siracusane, uscirà con un comunicato stampa che interverrà a sostegno di Beatrice Basile sulla situazione che si è venuta a creare in soprintendenza .

 Corrado V. Giuliano – Comitato per i parchi –

 

Comments are closed.