subscribe: Posts | Comments | Email

Bono sul fallimento della SAI8

0 comments
Bono sul fallimento della SAI8

BONO: IL FALLIMENTO DI SAI 8 CHIUDE CON I LOMBARDI!

ORA E’ IL TURNO DELLA IDENTIFICAZIONE DEI “COMPAGNI DI MERENDE LOCALI”

CONVEGNO LIONS UNESCO NOTO 7 6 2013 020  In riferimento alla sentenza di fallimento del Tribunale di Siracusa emessa nei confronti di SAI 8, l’On. Nicola Bono ha dichiarato:” La sentenza di fallimento conferma definitivamente tutti i sospetti    e poi le certezze maturate sin dall’inizio del rapporto con una società, il cui socio privato era venuto nel nostro territorio senza risorse economiche all’altezza dell’impegno, convinto di potere speculare impunemente sulla pelle dei cittadini Siracusani.

Una società che, non a caso, si era aggiudicata in maniera rocambolesca e sulla base di fideiussioni fittizie, un appalto per un valore stratosferico di quasi mezzo miliardo di Euro, che aveva più volte richiesto illegittimamente di posticipare il pagamento del canone, che da tre anni non ha più versato, che non pagava le imprese subappaltatrici e, che come a suo tempo avevo specificatamente denunciato, drenava illegittimamente le risorse economiche riscosse con le bollette dell’utenza a favore delle società del socio privato.

Ma soprattutto che non riusciva ad avere alcun credito da parte né di Società Assicuratrici, né di Banche, motivo a base del quale non aveva mai depositato le fideiussioni di garanzia previste dal contratto a pena di risoluzione.

Una società, quindi, di veri avventurieri, che non avrebbe mai dovuto entrare nel nostro territorio e, soprattutto, non avrebbe mai dovuto aggiudicarsi il contratto di project financing.

Se ciò è potuto accadere, lo si deve unicamente al fitto reticolo di complicità e connivenze a livello locale, che ha fatto strame di legalità e correttezza, ed ha consentito per anni, senza titoli, l’esercizio di una attività puramente speculativa, senza miglioramento dei servizi idrici e, in particolare, la realizzazione delle nuove opere previste nel piano d’ambito.

Il fallimento di SAI 8, dopo la sentenza del TAR di Catania, ottenuta grazie all’impegno e all’onestà del Commissario dell’Ato idrico dott. Ferdinando Buceti, non solo scrive la parola fine sul contratto che ormai, oltre che revocato, è irrimediabilmente decaduto, ma apre la strada alla individuazione di tutti i “compagni di merende locali”, politici e non, che hanno avuto vantaggi economici personali e familiari, assunzioni e benefici vari, il cui prezzo è stato scaricato sulla collettività provinciale.

Sono onorato di avere contribuito, in un lunghissimo periodo in cui sono rimasto solo a combattere la battaglia per la legalità, e per questo ho subito anche una ingiusta indagine giudiziaria, a mantenere alta l’attenzione sui temi della corretta gestione amministrativa e di avere sempre creduto nella invincibile forza della verità e  nella giustizia,  principio che ha trovato conferma nell’attività svolta dalla rinnovata Procura della Repubblica di Siracusa.”

On. Nicola Bono

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *