subscribe: Posts | Comments | Email

Noto: Presentato “Nuota con me, ti condurrò a riva”

Commenti disabilitati su Noto: Presentato “Nuota con me, ti condurrò a riva”
Noto: Presentato “Nuota con me, ti condurrò a riva”

Copertina LA GRUA

NOTO: PRESENTATO “NUOTA CON ME, TI CONDURRO’ A RIVA”

Un libro eccezionale: la testimonianza del Prof. Li Bassi è la rivelazione verace

 della missione compiuta dal Padre Matteo La Grua nel misterioso piano di Dio.

INVITO LA GRUA IMMACOLATA NOTO

Noto – Giovedì, 14 Maggio 2015 alle ore 18.00, nella Cripta della Chiesa di San Francesco d’Assisi all’Immacolata, il Prof. Salvatore Li Bassi ha presentato il suo libro: “Nuota con me, ti condurrò a riva” che illustra, con veemente e passionale partecipazione, la figura spirituale e l’opera pastorale di Padre Matteo Gregorio La Grua OFM Conv, profeta e cristiano del nostro tempo, recentemente scomparso. All’incontro con l’Autore erano presenti Padre Giambattista Spoto, Ministro Provinciale OFMConv. di Sicilia ed il Parroco P. Angelo Busà, che hanno dato un’ampia testimonianza della loro riconoscenza all’azione spirituale e pastorale del P. La Grua.DSC03944

Nell’introdurre l’Autore, ho telegraficamente indicato alcune pagine dell’efficace Prefazione di Nino Barraco, che ne illuminano e colgono la profonda spiritualità e dalle quali qui trascrivo solo alcuni passaggi: << … Il libro racconta, riferisce luoghi, situazioni, scelte, come se appartenessero ad una memoria condivisa. Il bambino, il frate sulla strada di Francesco, la sequela di un Vangelo “alla lettera”, il sacerdote, e dalla comunione con Dio alla comunione con i fratelli. Da Castelbuono a Montevago, a Roma, dagli studi alla cattedra, dal governo dell’Ordine all’ufficio di Vicario Episcopale, dal Tribunale Ecclesiastico al “Rinnovamento dello Spirito”. Profeta ed esorcista, liberatore e poeta. Una vita che trova la sua “dimora” al Sacro Cuore alla Noce e a Margifaraci in Palermo. Profeta in nome e per conto di Dio, primario di un ospedale, di una umanità di dolore che si stringe intorno a Lui. … Siamo nel turbine dei grandi eventi dello Spirito, cinquant’anni dal Concilio, la nuova evangelizzazione, l’anno della fede, provocazione di una storia nuova, voglia di futuro, di sogno.

Volere il sogno, lasciarsi dipendere dal sogno, costringere dal sogno. … Sfida nella ferita di questo tempo, complesso, tumultuoso, contraddittorio, nell’agonia che implora l’impossibile di una nuova Pentecoste. Ed è nel vento, nel fuoco della Pentecoste che si colloca questo libro. Un libro che è interrogazione, stupore. mistero, riconoscenza di dono.

P. Giambattista Spoto, Salvatore Li Bassi, Biagio Iacono e P. Angelo Busà.

P. Giambattista Spoto, Salvatore Li Bassi, Biagio Iacono e P. Angelo Busà.

Un libro di diversi Autori, scritto dallo Spirito, da padre Matteo, da Salvatore Li Bassi. 1)– Lo Spirito, datore di ogni bene, consolatore perfetto, padre dei poveri. … 2)– Altro Autore di questo libro è lo stesso padre Matteo che, nello Spirito, ha trovato rifugio e strada, consolazione e mandato. … 3)– Ed ecco il terzo Autore, Salvatore Li Bassi, ponte del mistero dello Spirito e della storia di padre Matteo, interprete, curatore della “notizia”, della imprevedibilità di Dio tra gli uomini. >>                                        << Li Bassi – prosegue Barraco – non è nuovo alle pubblicazioni. La sua è una lunga, impetuosa, frequentazione della parola, della quale si avvale, anche in questo libro, in modo coinvolgente, persuasivo, personale. Un libro temerario ed umile. Temerario perché parlare dello Spirito è ammettere l’incapacità della parola dell’uomo, ritrovarsi povero, impotente a dire l’Indicibile. Ma anche un libro umile, perché Li bassi non azzarda il privilegio dell’amore. Narra, anzi, l’abisso della propria vita risorta. La sua è un’esperienza personale, la testimonianza diretta di un rapporto.

Noto: Piazzetta dell'Immacolata, prima del 1920.

Noto: Piazzetta dell’Immacolata, prima del 1920.

Chi è il testimone? Colui che ha visto, che ha ascoltato, e che perciò può riferire aglio altri quello che ha visto e che ha ascoltato. … Un libro, dicevo, scritto da tre Autori, ma anche un libro scritto da tutti gli altri che si riconoscono in queste pagine, dai molto, moltissimi, che ricordano un incontro, un preghiera, una emozione, uno sguardo, una voce, un’esperienza tutta propria, personale, una carezza, uno squarcio di misericordia. Tutti quelli che ricordano il frate-padre, che ha annunziato, come lama di luce, l’unità profonda,  di Dio, che ha immerso il nostro bisogno nel cuore della Chiesa, che ha fatto partecipe del nostro cuore il cuore amante di Maria. Il padre che, nello Spirito, ci ha liberato dalla paura, dal peccato, dalla nebbia di noi stessi, da presenza di inferno che imploravano liberazione. >>

Salvatore Li Bassi

Salvatore Li Bassi

Così, come detto, scrive Nino Barraco. Ma se andiamo a sfogliare “Nuota con me, ti condurrò a riva(Vittorietti Edizioni, € 10, Palermo, 2013), ci accorgiamo come, sin dall’Introduzione, Salvatore Li Bassi sia rimasto ed è ancora ben ancorato al fondamento morale che gli fa dire, quasi confessandolo apertamente, quello che da decenni va scrivendo con libri sul La Grua, e diffondendo nei suoi incontri con la gente d’ogni estrazione sociale e con tutti i media a lui disponibili: << Anche se volessi tacere, non potrei, il mio cuore sente il bisogno di proclamare  le lodi del Signore. E’ vero, non bisogna svelare il segreto del Re, ma bisogna far conoscere le sue meraviglie, perché tutti i popoli possano sentirsi forti nello Spirito.>>

Non altrimenti Salvatore Li Bassi aveva già scritto un decennio prima in “ Il mio incontro con Padre Matteo La grua” (Promopress, Palermo, 2003) quando, in occasione del 60°anniversario dell’ordinazione sacerdotale di Padre Matteo, aveva sentito impellente il bisogno di testimoniare la di Lui dedizione instancabile al servizio della Chiesa e dei Fratelli sofferenti: << E’ un’esperienza maturata attraverso i ripetuti incontri che ho avuto col Padre e con altri Fratelli, che hanno visto, constatato e testimoniato, l’azione prodigiosa che il Signore ha compiuto in lui e attraverso di lui. L’unico scopo di questo libro  – (Li Bassi lo ha riaffermato anche nel nostro incontro di Noto per il libro di cui stiamo parlando. ndD) – è glorificare la potenza di Dio che continua a far sentire la sua amorevole presenza tra gli uomini, attraverso i messaggeri che si è scelto, per innestare sulla terra abbondanti frutti di pace e di amore, per liberare i prigionieri dagli artigli del maligno, per tracciare un sentiero di salvezza perché tutti possano riempirsi della sua grazia. Padre Matteo è uno dei tanti pastori di anime, inviati al nel mondo per manifestare la gloria di Dio e far conoscere il vero volto di Gesù che è vivo ieri, oggi e sempre. >>

L'artistica vetrata dell'Immacolata con S. Francesco e S. Antonio,  vista dall'interno della facciata. Opera di Roberto Alabiso da Palermo, questa vetrata è stata promossa e finanziata da Padre Giorgio Leone OFMConv. (foto Salvo Cataneo)

L’artistica vetrata dell’Immacolata con S. Francesco e S. Antonio, vista dall’interno della facciata. Opera di Roberto Alabiso da Palermo, questa vetrata è stata promossa e finanziata da Padre Giorgio Leone OFMConv. (foto Salvo Cataneo)

Impossibile, quindi, non sottolineare stile e voce del Narratore che, anche quando pare fuori campo, si esprime attraverso numerosissimi capitoletti di poche pagine, quasi tante piccole nuove “parabole”, incatenando il lettore a riflettere e meditare: dantescamente, Egli maneggia in modo egregio la “materia” che è  “dura” all’intelletto umano ma non se ne intimorisce, anzi grida la sua Fede  sapendo che lo Spirito “parla” suo tramite innalzando ad esempio la vita e le opere di Padre Matteo, il quale sembra continuare a “dettare” il suo messaggio al punto che, tante volte, Li Bassi e La Grua si fondono e “con-fondono” un’unica sola Voce di Cristo!

“Nuota con me, ti condurrò a riva” è, pertanto, un libro complementare a quello dell’incontro nel 2003, ma decisamente più ampio nell’argomento e più profondo in spiritualità perché più ricco delle esperienze interiori del suo Autore che – absit iniura verbis – invasato nella forza dello stesso Spirito Santo che Manzoni aveva già nella “Pentecoste” molto ben cantato, forte della Grazia di Agostino ma senza dubbi sulla sua Fede di Eletto, “corre incontro al mondo”, fosse anche per una sola anima, al fine evangelicamente cristiano e francescano di convertire a Dio, forte della voce di Cristo, che egli in Padre Matteo La Grua ha conosciuto sul piano logico-ontologico e quindi ri-conosciuto rosminianamente sul quello etico-morale che ne fa un’altra solida voce del Cattolicesimo fervente e militante d’oggi.

Infine, Lettori che vogliano consultare il libro “Nuota con me, ti condurrò a riva”  trovano una copia  da me donata in Biblioteca Comunale di Noto.

    Noto, 16 Maggio 2015                                                             Biagio Iacono

__________

SALVATORE LI BASSI, è nato a Sciacca nel 1948 e vive a Palermo. Già docente di Lettere nei Licei classici, poeta, narratore drammaturgo, animatore di incontri e di iniziative socio-culturali, ha sempre unito all’impegno letterario una intensa attività di promozione umana nel recupero dei valori della vita, soprattutto fra i giovani. Le sue opere, di carattere quasi sempre autobiografico (poesia, narrativa, teatro, diari) mirano a far comprendere che solo la civiltà dell’amore può riportare l’umanità sulla strada della pace. Il tempo degli uomini passa, tutto è destinato a finire, mentre il tempo di Dio rimane in eterno ed è quello che conta. Bisogna, perciò, lottare contro ogni forma di ingiustizia e di violenza per rendere il mondo più umano e più giusto.

Ha pubblicato:

Poesia: Al Tramonto (L. Pirandello, Agrigento-Palermo 1974); Felicità dove sei (Ed. Asia, Palermo 1979); Verrà l’alba (Centro culturale Giuseppe Denaro, ANMI Palermo 1982). Vivere d’amore (Accademia di studi “Cielo D’Alcamo” 1986); E… venne la Luce (Ed. Crociata del Vangelo, Palermo 1987). Narrativa: lo, professore della quinta/e (Ed. Loffredo, Napoli 1992); L’albero delle bambole (Ed. Promopress, Palermo 1995); Per un tozzo di pane (Ed. Promopress, Palermo 1998); Oltre il muro della scuola (Ed. Garzanti scuola, Torino 2002); In classe per un domani migliore (Ed. Promopress, Palermo 2005).

Diario: A colloquio con il mio Signore (Ed. Promopress, Palermo 1992);
Signore, non nascondermi il tuo volto (Ed. La Crociata del Vangelo, 1993);
II mio incontro con Padre Matteo (Ed. Promopress, Palermo 1997);
In cammino verso il cielo (Ed. Promopress, Palermo 1999);
II soffio di Dio nell’Apostolato di R Matteo La Grua (Ed. Promopress, Palermo 2000).
Nostalgia di Dio (Provincia Religiosa di Sicilia OFM Conv., Palermo 2002);
In terra cori gli occhi al cielo (Ed. Promopress, Palermo 2005);
M. Teresa Cortimiglia, una donna forte a sostegno dei deboli (a cura delle Suore francescane di S. Chiara, Roma 2007).
È recensito in: “Poesia contemporanea”, Milano (1982); “Storia della Letteratura italiana” – II Secondo Novecento – Milano (1993) pubblicati da Guido Miano editore; Quaderni antologici -1 a cura dell’Ottagono Letterario (Ed. ila palma); Dizionario autori italiani contemporanei (Guido Miano Editore, 1996)
Nei volumi di Giuseppe Cottone: l’Epifanie” (Ed. Palumbo, 1985); “I doni” (Ed. Palumbo, 1992); “Narratori Sicani” (Ed. Thule, 1998); “Dalla poesia alla Grazia” (Ed. Accademia degli Studi Cielo d’Alcamo, 2002.

Comments are closed.